“Aquileia era utilizzata come porto d’ingresso per l’Italia. La città aveva, così, reso possibile che le merci fossero trasportate dall’interno via terra o dai fiumi, per essere scambiate con le navi mercantili… Continua a leggere "L’Aquileia dei Cesari" »

Crocevia. Luogo di confine, di diaspora, di esuli e situazioni di contrabbando. Gorizia, cuore a matrice balcanica, aspra nella storia, dolce nella geografia. Continua a leggere "Gorizia, terra di nessuno o
di tutti di Raethia Corsini" »

Bionde, morbide e ondulate. Sono le spiagge friulane, la Florida d’Italia, secondo lo scrittore Ernest Hemingway, che soggiornò in questa costa ai tempi della Grande Guerra. Continua a leggere "Grado, tra arenili e lagune
di Ornella D’Alessio" »

L’insegna dell’Albergo Riviera, ben visibile sulla strada costiera a chiunque facesse quel percorso stupefacente per entrare in città, aveva solo quattro lettere illuminate: una A, poi la O, la Erre e una E. Continua a leggere "Quattro passi tra i ricordi
di Marina Mander" »

Le donne di Pordenone sono le più emancipate d’Italia. È una questione storica. La città “a destra del Tagliamento” ha un passato fortemente industriale, iniziato con i cotonifici di Rorai Grande, Torre e Borgomeduna, dove la manodopera era (quasi) solo femminile. Continua a leggere "Pordenone città femminile
di Raethia Corsini" »

L’aria è saporita, a San Daniele. Facile dirlo pensando al prosciutto, giacimento alimentare di fama internazionale che contribuisce in modo rilevante all’economia della Regione. Continua a leggere "I segreti di San Daniele
di Raethia Corsini" »

cividale_77310361 copia
01/01/2012

Luoghi golosi

Sono i luoghi a generare e a documentare la storia e la genesi delle cose buone di cui godiamo ogni giorno.