Keith Haring, straordinario esponente del graffittismo anni Ottanta, a Udine è esposto in Chiesa con i suoi lavori ispirati alla Bibbia. Accolto tardi nell’olimpo dei pittori a tutti gli effetti, Haring ha fatto in tempo, nonostante la morte precoce, a lasciare innumerevoli opere. Di sicuro la serie The Ten Commandments (dieci tele alte 7,5 metri e larghe 5) e The Marriage of Heaven and Hell (il più grande dipinto su tela mai realizzato dall’artista), sono tra i lavori più impressionanti per tecnica, dimensioni e concetti veicolati. Entrambi i lavori – prima di traslocare a Parigi al Musèe d’Art Moderne de la Ville – restano esposti fino al 15 febbraio 2013 nella chiesa medioevale di San Francesco a Udine: spazio perfetto per esaltare la bellezza e i significati potenti di queste tele. Da non perdere.

Lascia un commento

Visualizza anche