Anche le colazioni e gli aperitivi nella IX edizione di èStoria, l’ormai consolidato Festival Internazionale dedicato alla rilettura di importanti accadimenti storici e alla loro analisi che si svolge
dal 24 al 26 maggio a Gorizia.

Il tema della presente edizione pare particolarmente attinente con la realtà odierna, quasi da sembrare un non casuale ‘rimando’: il titolo infatti è ’“banditi”, come a dire quelle persone che per ragioni diverse decidono di travalicare i limiti della legalità: si parlerà di pirati e di briganti, di partigiani e di attentatori e di molto altro in circa 60 incontri che comprendono dibattiti con storici e giornalisti, presentazioni di libri, mostre, proiezioni e installazioni a tema.

Le Colazioni con la storia si tengono ogni mattina alle 8.45 con il giornalista Giorgio Dell’Arti che fornirà gli strumenti per leggere in senso critico il quotidiano, che resta lo strumento principe per un’informazione corretta e approfondita.

Gli Aperitivi con la storia iniziano venerdì 24 maggio alle 18 con Marco Cimmino e Luigi Sardi al Bar Qubik per svelare come gli italiani avrebbero potuto mutare l’andamento della grande guerra, sconfiggendo l’armata di Conrad. Subito dopo, al Bar alla Galleria si terrà l’incontro “Autopsia di una vita”, sulla vicenda del medico ebreo di Trieste, Ugo Samaia. Sabato, alle 12.15 sempre al Qubik, si discuterà della Slovenia durante la seconda guerra mondiale. Domenica mattina si conclude al Class Cafè con Nora Gregor: un incontro per anticipare le numerose iniziative artistiche e culturali che nei prossimi mesi faranno rivivere l’attrice goriziana a lungo bandita dalla memoria della città natale.

Nel cuore del centro cittadino sono previste 4 fermate èStoriaBUS (prenotazione obbligatoria) da cui prenderanno avvio altrettanti itinerari guidati da esperti per ricordare episodi che hanno segnato in tal senso la storia del Friuli Venezia Giulia.

 

Per info:
èstoria.it
t. 0481 539210
eventi@leg.it

Lascia un commento

Visualizza anche