«Dai primi assaggi dei prodotti in sospensione sulle fecce nobili, possiamo dire che la vendemmia 2012 promette profumi più eleganti del solito». Parola dell’enologo Gianni Napolitano che da undici anni segue i vini di casa Attems.

«La zona di produzione dello Chardonnay Attems è il Dolincis.

In questo decennio non si è mai smentita, regalandoci sempre un prodotto eccezionale. E anche nel 2012 pare riconfermare la consuetudine».

Lo Chardonnay – vitigno a bacca bianca, con foglia rotonda e grappolo piramidale – predilige climi temperati, terreni collinari, argillosi e calcarei; ambienti ventilati e freschi: la zona di coltivazione friulana di Attems risulta quindi perfetta. Lo Chardonnay è una varietà generosa con una produttività regolare e abbondante che dà soddisfazione al viticoltore. «Il colore dopo la vinificazione è giallo paglierino e il profumo ricorda quella di una mela matura», dice Napolitano, che conclude mettendo l’accento sul gusto:

«Al palato risulta pieno, strutturato, grasso e molto minerale».

Compagno ideale per carni bianche e formaggi, ma è perfetto anche come aperitivo.

 

Da consumare a temperatura 13-15 gradi

Lascia un commento

Visualizza anche